Ciascuno – anche tu

Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi. Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità. Se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo e la sua parola non è in noi. (1 Giovanni 1:8-10)

Molte volte la Bibbia afferma che tutti gli uomini hanno agito male nei confronti di Dio.

Si sono tutti sviati, si sono tutti corrotti; non c’è alcuno che faccia il bene, neppure uno. (Salmi 14:3)

Dio deve punire il peccato; quindi, per ciascuno di noi, il giudizio divino è inevitabile.

E come è stabilito che gli uomini muoiano una sola volta, e dopo ciò viene il giudizio, così anche Cristo, dopo essere stato offerto una sola volta per prendere su di sé i peccati di molti, apparirà una seconda volta senza peccato a coloro che lo aspettano per la salvezza. (Ebrei 9:27-28)

Abbiamo dunque tutti bisogno del perdono delle nostre colpe, altrimenti non potremmo reggere di fronte a un Dio assolutamente giusto. La nostra colpa deve essere cancellata, annullata, affinché non siamo condannati.

Ma ora, indipendentemente dalla legge, è stata manifestata la giustizia di Dio, alla quale rendono testimonianza la legge e i profeti, cioè la giustizia di Dio mediante la fede in Gesù Cristo verso tutti e sopra tutti coloro che credono, perché non c’è distinzione; poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, ma sono gratuitamente giustificati per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù. (Romani 3:21-24)

Ed ecco che la morte di Gesù Cristo, venuto sulla terra come un uomo, risponde perfettamente a questa necessità; Egli è l’unico mezzo di espiazione che può soddisfare le giuste esigenze di Dio. Così, per essere salvati, è necessario che ciascuno, con una fede personale, accetti Gesù Cristo come proprio Salvatore.

Forse tu non l’hai ancora fatto, ma sei ancora in tempo! Invoca il nome del Signore pregando Dio, l’unico che può e vuole fare grazia. Confessagli sinceramente i tuoi peccati, riconoscendo che meritano il Suo giusto giudizio. Credi che, per cancellarli, Gesù ha subito sulla croce il castigo che essi meritavano, e che, su questo fondamento d’amore infinito, Dio ti concede il Suo perdono e ti riceve come figlio.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.