Gesù ci accompagna nelle difficoltà

Egli disse loro: «Perché siete così paurosi? Non avete ancora fede?» (Marco 4:40)

Gesù ha insegnato ai discepoli come credere, come portare frutto, come testimoniare di Lui. Spesse volte, però, essi stessi sono presi da paure e timori e allora si rivolgono al loro Maestro. Gesù non li manda via, ma chiarisce le loro perplessità, acquieta le loro paure.

Nella nostra vita arrivano dei momenti in cui dobbiamo attraversare delle difficoltà e, forse, pensiamo di essere soli, ma non è così. Gesù ci accompagna dovunque andiamo e in qualsiasi momento che attraversiamo.

Appena il vento comincia a soffiare ed il mare ad agitarsi, i discepoli ricorrono alla preghiera chiamando Gesù: “Maestro non t’importa che noi periamo?”. Ma che preghiera è questa? Sembra più un rimprovero che una richiesta di aiuto.

E noi? Quante volte rimproveriamo Gesù di non fare nulla per i nostri problemi, invece Egli vuole solo che impariamo ad avere fede e ci dice: “Perché siete così paurosi? Non avete ancora fede?”. In un attimo Gesù si sveglia, parla al vento e sgrida il mare e tutto torna tranquillo.

Se ci troviamo in difficoltà, preghiamo e Gesù interverrà, ma prima è necessario che impariamo ad avere fiducia!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *