Il tempo fugge, l’eredità si avvicina

O SIGNORE, fammi conoscere la mia fine e quale sia la misura dei miei giorni. Fa’ che io sappia quanto sono fragile. Ecco, tu hai ridotto la mia esistenza alla lunghezza di qualche palmo, la mia durata è come nulla davanti a te; certo, ogni uomo, benché saldo in piedi, non è che vanità. (Salmi 39:4-5)

“Il tempo fugge, l’eternità si avvicina”, è questa l’iscrizione che si può leggere sulla facciata della chiesa medievale di un piccolo paese. Minaccia per alcuni, banalità per altri, quell’iscrizione non può lasciare indifferenti.

  • Il tempo fugge perché la nostra vita è un po’ come un conto alla rovescia: ogni giorno che passa non tornerà più. Sarebbe bello rivivere i periodi felici, recuperare le occasioni perdute, cancellare certi giorni di cui ci vergogniamo. Il tempo fugge ma, come in un film, tutte le nostre parole, i nostri pensieri, i nostri atti sono registrati.

Io vi dico che di ogni parola oziosa che avranno detta, gli uomini renderanno conto nel giorno del giudizio; poiché in base alle tue parole sarai giustificato, e in base alle tue parole sarai condannato. (Matteo 12:36-37)

  • L’eternità si fa avanti anche se, come diceva il filosofo Pascal “poiché non sono riusciti a guarire dalla morte … gli uomini hanno deciso di essere felici non pensandoci”. Certuni credono che dopo la morte non ci sia più nulla, altri che “il buon Dio” ci accoglierà tutti in cielo.

Dio è buono, è vero, ma è anche giusto, e ci avvisa che dopo la morte ci sono due possibilità:

  • ” …essere con Cristo …” (Filippesi 1:23) per chi avrà accettato Gesù come il proprio Salvatore e che quindi sarà liberato dal giorno del “giudizio”.

Come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola, dopo di che viene il giudizio, …(Ebrei 9:27)

  • … essere “respinti dalla presenza del Signore …” (2 Tessalonicesi 1:9), condannati nella sofferenza senza fine, col carico dei propri peccati.

Il tempo fugge: è un invito a credere a Cristo e a vivere già oggi come Lui desidera.

L’eternità si avvicina: sarà per te un’eternità di pace e di felicità col Signore?