In Lui confido

O SIGNORE, poiché ho confidato in te, fa’ che io non sia mai confuso; per la tua giustizia liberami. (Salmi 31:1)

Andare a chiedere cibo a credito non è molto facile, anzi spesso causa vergogna ma Annibale ne aveva bisogno.

“Non posso!”, rispose il commerciante. “Sono affari e non posso lasciarmi guidare dai sentimenti!”. “Grazie lo stesso”, rispose Annibale e tornò a casa. Tuttavia, però, nel suo volto c’era un sorriso: prima di tutto perché era sicuro che Dio lo avrebbe soccorso, e poi perché non voleva scoraggiare la sua famiglia.

La sua fede fu premiata: innanzitutto un suo familiare, che conosceva la situazione d’indigenza in cui imperversava, gli portò delle buste contenenti ciò di cui aveva bisogno, e poi riuscì finalmente a trovare un nuovo lavoro che gli permise, poco a poco, di pagare i suoi debiti e risollevare la sua situazione economica.

I problemi minacciano la pace e la serenità della nostra vita e della nostra famiglia, ma il punto cruciale è: in chi o cosa riponiamo la nostra fiducia? Se confidiamo nelle persone, purtroppo, saremo spesso delusi, ma se spostiamo la nostra fiducia dagli uomini a Dio, sicuramente non saremo delusi.

In chi riponi la tua fiducia? Negli uomini o in Dio? Qualsiasi sia la tua scelta, ricorda che solo in Lui c’è la possibilità di essere libero da ogni difficoltà che si presenta nella vita.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.