La più amara delle esperienze

E Gesù gli disse: «Giuda, tradisci il Figlio dell’uomo con un bacio?». (Luca 22:48)

Il tradimento di Giuda si é compiuto con un bacio, non è raro che i baci si rivelano molto amari e nascondano le insidie peggiori, a volte si rivelano vere e proprie pugnalate da cui non abbiamo saputo difenderci. Qualcuno ha definito quella del tradimento “la più amara delle esperienze” e la società nella quale viviamo vuole abituarci all’infedeltà in tutti i campi.

Quello che vediamo attraverso la televisione è un continuo invito al tradimento, i protagonisti interpretano spesso personaggi che con naturalezza tradiscono e riescono a farla franca e alla fine, quando ci cibiamo di queste cose, ci convinciamo che “l’arte del tradimento” è da praticare in quanto promuove il nostri benessere.

Il tradimento però, quando ci colpisce facendoci diventare parte lesa, è veramente “la più amara delle esperienze”. Un amico che ci dimentica, un padre che ci abbandona, un figlio che preferisce lo svago alla cura dei suoi genitori, un coniuge che si unisce a qualcun altro, hanno spezzato il cuore di molte persone che ne portano ancora i segni.

Se siamo passati da una di queste amare esperienze non siamo in alcun modo capaci di credere che tradire sia conveniente, anzi sentiamo internamente l’urgente bisogno di trovare una persona fedele, di cui possiamo fidarci pienamente e in cui possiamo confidare in ogni situazione.

Gesù, colui che ha subito il peggiore dei tradimenti, è anche la persona più fedele dell’universo. Andando a Lui potremo trovare colui che è stato definito, a giusta ragione, “l’amico che ama in ogni tempo, nato per essere un fratello nella difficoltà”. Se i baci di chi ci ha tradito sono stati amari segnando profondamente la nostra vita, avviciniamoci oggi a Colui che può capire e garantire che resterà con noi per sempre e che per natura può essere definito “il Fedele”, sempre!

Leave a Reply