Misericordia

Seminate per voi secondo giustizia, mietete secondo misericordia, dissodate il vostro campo non coltivato, perché è tempo di cercare l’Eterno, finché egli venga e faccia piovere su di voi la giustizia. (Osea 10:12)

Tutti sanno che la misericordia è un sentimento generato dalla compassione per la miseria altrui e una virtù morale tenuta in grande considerazione dall’etica cristiana. Pochi però sanno che, in origine, essa era fondata sull’alleanza tra due parti e nella conseguente solidarietà di una parte verso l’altra in evidente difficoltà.

Si pensa erroneamente che questa scaturisca comunque dal fatto che l’altra parte lo meriti, ma non è così; la misericordia del Signore nei nostri confronti non è dipesa dalle nostre azioni, ma dal Suo amore. Troppo spesso siamo abituati a condannare, giudicare e mettere tra le fauci di un leone chi sbaglia, dimenticando che la misericordia divina si rinnova ogni giorno sulla nostra vita.

Chi dice di essere nella luce e odia il proprio fratello, è ancora nelle tenebre. Chi ama il proprio fratello dimora nella luce e non vi è niente in lui che lo faccia cadere. (1Giovanni 2:9-10)

Questa dunque è la volontà del Padre: che amiamo il prossimo anche quando sbaglia, così come Lui stesso fa con noi. Amare non significa accettare il peccato, né scendere a compromessi con esso, ma comprendere, rialzare e restaurare chi cade in fallo. Se Gesù Cristo abita in noi, la Sua immagine si riflette in noi e le nostre azioni, inevitabilmente, sono ricche di misericordia.

Esercitiamoci a seminare in un campo nuovo frutti di giustizia e misericordia; impariamo a guardare il prossimo con gli stessi occhi del Padre, pieni d’amore e misericordia verso quei figli spesso ingrati e immeritevoli. Lasciamo che il Cristo risplenda in noi attraverso le nostre azioni e non solo attraverso le nostre parole!

Leave a Reply