Potenza dell’amore cristiano

Come sta scritto: «Per amor tuo siamo tutto il giorno messi a morte; siamo stati reputati come pecore da macello». Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori in virtù di colui che ci ha amati. (Romani 8:36-37)

Dei soldati avevano massacrato senza pietà trentotto persone di un gruppo cristiano che si riuniva di nascosto in un cimitero del Mozambico. Uno solo, considerato come il capo, un evangelista del Malawi, era stato risparmiato.

Egli racconta: “Mi portarono alla loro base dove mi dissero: “Guarda questo mucchio di assi. Prendi quello che ti occorre e fabbrica la tua bara”. Quando ebbi terminato, mi picchiarono ed io persi i sensi. Però non mi uccisero, perché desideravano seppelirmi vivo. Dopo aver deposto il mio corpo nella bara, la inchiodarono e la caricarono su un camion. Ad un certo punto il camion si fermò, buttarono via la bara che, cadendo, si ribaltò e si aprì. Ed io ne uscì, con loro grande sorpresa.

Allora incominciò un nuovo interrogatorio: “Che cosa sei venuto a fare da noi? Perché sei qui, nel nostro paese?” “Perché vi amo”. I soldati vollero sapere per quale motivo io li amassi. “A causa di Gesù Cristo che mi ha amato; sono pronto a fare qualsiasi cosa per Lui”.

Risposi a tutte le loro domande fino al momento in cui si fece avanti il loro capo che dichiarò davanti a tutti: “Ebbene! io ti credo”. Poco dopo, accettò Cristo come il proprio Salvatore ed il suo esempio fu seguito da altri, cosicché alla mia partenza, i quarantcique soldati, uno dopo l’atltro, avevano dichiarato di appartenere a Cristo”

Leave a Reply