Realtà illusoria

Che giova infatti all’uomo, se guadagna tutto il mondo e poi perde la propria anima? Ovvero, che darà l’uomo in cambio dell’anima sua? (Matteo 16:26)

Erano le undici di sera quando i vigili del fuoco dovettero accorrere in un quartiere di Londra dove le fiamme avvolgevano già quasi tutto un edificio. L’incendio era iniziato in uno degli appartamenti dove vivevano tre donne.

Mentre guardavano con tanta attenzione il loro teleromanzo preferito, una delle donne che fumava continuamente, senza accorgersene, aveva dato fuoco al tappeto. Nella sala non si riusciva a vedere niente a causa del fumo, ma le donne continuavano a stare attaccate al piccolo schermo.

Il capo dei pompieri commentò: “Quelle donne non avrebbero notato nemmeno un’esplosione atomica, intente com’erano a guardare il loro teleromanzo.

Nella vita ognuno ha gusti, simpatia, inclinazioni e priorità personali. C’è gente che ama tanto il calcio che non si perderebbe una partita nemmeno per il funerale di una persona cara. Ci sono persone che amano tanto il gioco delle carte che potrebbero lasciare sul tappetino verde la propria fortuna, la propria famiglia e perfino i vestiti che indossano.

Altri amano tanto la squadra del cuore che se questa perde una partita o un campionato, possono arrivare a morire di infarto. E cosa dire di quello che amano il denaro che per esso sono disposti a sacrificare tutto: casa, figli, salute, integrità, onore e coscienza?

La parte di noi che vivrà per tutta l’eternità è la nostra anima, che vivrà o in gloria eterna o in condanna eterna. E’ per questo motivo che salvare la nostra anima è la stessa cosa che salvare la nostra vita. Salvarci dalle tentazioni passeggere di questa vita, dalla pena eterna, deve essere la nostra grande priorità. Cristo vuole liberarci dal male e darci vita eterna.

Leave a Reply