Rifletti e rispondi

Gad andò dunque da Davide, gli riferì questo e disse: «Vuoi sette anni di carestia nel tuo paese, oppure tre mesi di fuga davanti ai tuoi nemici che t’inseguono, oppure tre giorni di peste nel tuo paese? Ora rifletti e vedi che cosa devo rispondere a colui che mi ha mandato». (2 Samuele 24:13)

Ci sono momenti nella vita in cui riusciamo a prendere tempo prima di decidere qualcosa, trovando mille appigli e scuse, altri, invece, nei quali dobbiamo necessariamente dare delle risposte in tempi brevi, prendere decisioni quasi immediate. Dobbiamo riflettere, ma dare una risposta veloce e precisa.

Come Davide dinanzi al profeta Gad, così ogni uomo si è trovato e si troverà davanti a situazioni analoghe: prendere decisioni importanti. In fondo la nostra vita è fatta di scelte!

Ma se questa domanda oggi, tramite il messaggio dell’Evangelo, giungesse anche a te da parte di Dio? Il Signore ti sta chiamando a scegliere per la vita, di ravvederti dei tuoi atti sconsiderati e di decidere per Lui. Qual è la tua risposta?

La Sua Parola afferma che Egli ha mandato Gesù per salvarci. Questa chiamata implica una risposta personale! Ora, nella mente possono affollarsi una moltitudine di pensieri, di giustificazioni, ma non è una religione che ti sta chiamando, tantomeno un uomo.

Rifletti bene, pondera la risposta che devi dare a Colui che conosce i pensieri e al quale ogni cosa è palese. La tua sia un risposta meditata, ma innanzitutto di profonda fede!

Leave a Reply