Un antro tenebroso

Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa e insanabilmente malato; chi lo può conoscere? Io, l’Eterno, investigo il cuore, metto alla prova la mente per rendere a ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni. (Geremia 17:9-10)

Nella nostra società l’apparenza ha molta importanza. Curando le apparenze si possono ingannare molti. Ma Dio guarda al cuore ed è impossibile nasconderGli qualcosa. Egli ci rivela ciò che c’è nel profondo del nostro cuore per evitare che ci culliamo nell’illusione.

Il Signore Gesù ha detto con molta chiarezza da dove proviene il male: Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, procedono pensieri malvagi, adultéri, fornicazioni, omicidi, furti, cupidigie, malizie, frodi, insolenza, invidia, bestemmia, orgoglio, stoltezza” (Marco 7:21-22) . Il cattivo stato del nostro cuore è la sorgente dei mali che affliggono l’umanità.

La descrizione del Signore corrisponde a quella del cuore di tutti noi, e non solo al cuore di un criminale. Siamo disposti ad ammetterlo? In ciascuno di noi c’è lo stesso potenziale di male. Tutta la malvagità del cuore dell’uomo è mostrata alla croce, sulla quale Colui che portava la grazia e la verità è stato inchiodato. Ma su quella stessa croce Egli ha subito il giudizio di Dio, ha portato Lui quel castigo che tutti quelli che ora credono in Lui avrebbero meritato.

Dio aspetta che noi siamo d’accordo con Lui sulla valutazione che Egli fa riguardo alla nostra vera natura. Si aspetta che riconosciamo il nostro stato di peccatori e che accettiamo il solo rimedio che Lui propone: la fede in Gesù Cristo, che ci ha amati e ha portato su di Sé il peso delle nostre colpe.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.