Una ferma persuasione

È anche per questo motivo che soffro queste cose; ma non me ne vergogno, perché so in chi ho creduto, e sono convinto che egli ha il potere di custodire il mio deposito fino a quel giorno. (2 Timoteo 1:12)

Queste parole furono scritte dall’apostolo Paolo. La sua persuasione era un dato di fatto ed una certezza; la sua era una fede non finta, ma vissuta, una fede non insegnata dagli uomini ma dimorante nel suo cuore.

E tu sai in chi hai creduto? Sei cosciente di ciò che Dio può fare nella tua vita, nella tua famiglia, nella società?

Forse a volte diciamo di sì, ma questa consapevolezza è realmente frutto di un’esperienza diretta? Molti di noi forse sono a conoscenza che Gesù ritornerà a rapire la sua chiesa ma, se dovesse tornare in questo momento, saremmo davvero pronti ad incontrarlo?

Possono perciò concretizzarsi e trovare realizzazione nella nostra vita che queste parole dell’apostolo Paolo: “Ho combattuto il buon combattimento, ho finito la corsa, ho conservato la fede” (2 Timoteo 4:7).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.