Una stanza sterile

Riponi la tua sorte nel Signore; confida in lui, ed egli agirà. (Salmi 37:5)

Una giovane mamma nutriva molta apprensione per il suo bambino; lavava tutte le sue cose in maniera maniacale, non permetteva a nessuno di avvicinarsi né tanto meno di baciarlo. Insomma questo bambino era come se vivesse in una stanza sterile.

Un giorno però il piccolino si ammalò gravemente. Lo portarono in ospedale e i dottori informarono la mamma che l’infezione ai polmoni era stata provocata da quella stanza sterile.

“Come?”, disse la mamma. “Si, signora. Guardi tutto quello che ha fatto proteggendo suo figlio in questo modo, ha abbassato le sue difese immunitarie e quindi è bastato un piccolo microbo a provocare l’infezione”.

In quel momento la donna abbassò il capo e iniziò a pregare: “Signore, ti prego guarisci mio figlio e insegnami a crescerlo, dammi indicazione e saggezza e io sarò ubbidiente”. Il bambino si riprese e la mamma iniziò a leggere la Parola di Dio e a pregare, chiedendo a Dio saggezza per poterlo crescere.

Molte volte non siamo in grado di crescere i nostri figli, e il problema non sta nel fatto che non siamo capaci; è che non chiediamo a Dio come fare. Un amore ossessivo non crescerà meglio tuo figlio, una stanza sterile lo ammalerà, le responsabilità che non gli stai dando come figlio grande, lo faranno vivere come un eterno bambino.

Chiedi a Dio saggezza per poter crescere i tuoi figli. Una stanza sterile abortisce la vita, ma con Dio siamo al sicuro.

Leave a Reply