Attingi in alto

La donna gli disse: «Signore, tu non hai nulla per attingere, e il pozzo è profondo; da dove avresti dunque quest’acqua viva? Sei tu più grande di Giacobbe, nostro padre, che ci diede questo pozzo e ne bevve egli stesso con i suoi figli e il suo bestiame?» (Giovanni 4:11-12)

Guardando in basso, questa donna dice a Gesù: Signore tu non ha nulla! Poveri noi quando pensiamo che in certe situazioni Dio non abbia in mezzi per poterci aiutare o soccorrere. Gesù non si presenta facendo vedere regni e ricchezze né illudendo la gente che tutto andrà sempre bene nella vita terrena.

La vera manifestazione di Gesù è diversa. Spesso si presenta senza secchio per attingere, eppure desidera dare da bere agli assetati! Avvolte si presenta con le lividure della fustigazione, ma vuole dare guarigione ai malati. Altre volte non ha né pane, né sacca, ma può cibare e saziare le folle.

Soprattutto, Gesù si presenta affisso in croce, eppure desidera donare salvezza e vittoria a quanti credono in Lui e accettano di servirLo. Quello che conta è che il Signore operi anche in tuo favore. Quando questo accadrà, allora crolleranno tutte le tue pretese, i dubbi, le incertezze, le paure e, come Tommaso, esclamerai: “Signore mio e Dio mio!” (Giovanni 20:28).

Oggi alza lo sguardo e chiedi che Cristo si presenti a te, perché ha tutto ciò che ti necessita. Quando questo accadrà non pensare come Egli farà. Attingi in alto, stendendo la tua mano per fede, e ringraziaLo per quello che Egli ha già fatto.

Leave a Reply