Capire la Bibbia

La parola di Dio infatti è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a due tagli e penetra fino alla divisione dell’anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla, ed è in grado di giudicare i pensieri e le intenzioni del cuore. (Ebrei 4:12)

“Molte persone leggono la Bibbia ma la interpretano in modi diversi. A chi bisogna credere?” Domanda legittima. E’ essenziale non sbagliarsi sul messaggio della Bibbia.

Noi abbiamo anche la parola profetica più certa a cui fate bene a porgere attenzione, come a una lampada che splende in un luogo oscuro, finché spunti il giorno e la stella mattutina sorga nei vostri cuori, sapendo prima questo: che nessuna profezia della Scrittura è soggetta a particolare interpretazione. (2 Pietro 1:19-20)

Ecco alcuni suggerimenti facili da seguire:

L’acqua di un fiume è più pura vicino alla sorgente che nella parta più bassa. Così il messaggio della Bibbia può essere deformato dalle varie interpretazioni. Di qui la necessità di leggere la Bibbia direttamente, e non accettare interpretazioni se non dopo essere risaliti “alla sorgente”.

La tua parola è una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero. (Salmi 119:105)

Gesù Cristo ha detto che Dio si è rivelato ai piccoli fanciulli. Ognuno può quindi fare un test molto semplice: ciò che altri pretendono di “spiegarci” della Bibbia è ciò che un bambino può capire? Oppure è un messaggio complicato, simbolico, riservato ai “sapienti”?

In quel tempo Gesù prese a dire: «Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai savi e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli. (Matteo 11:25)

La Bibbia afferma di essere interamente ispirata da Dio; allora chiediamoci se ciò che ci viene detto di essa ci aiuta a capire ciò che leggiamo, o se si basa soltanto su alcune espressioni isolate dal loro contesto.

Tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia, affinché l’uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera. (2 Timoteo 3:16-17)

Infine, interroghiamoci su quanto c’è di Gesù Cristo in tutto ciò che ci dicono. Non è forse normale che Lui, il Figlio di Dio, abbia il primo posto nella Parola di Dio?

Voi investigate le Scritture, perché pensate di aver per mezzo di esse vita eterna; ed esse sono quelle che testimoniano di me. (Giovanni 5:39)

Leggiamo la Bibbia con umiltà e preghiamo Dio affinchè mandi il suo Santo Spirito per aiutarci a comprendere la sua Parola. Soltanto essa trasforma la vita e la morte, libera e dà la pace, la forza, la felicità e la speranza.

Leave a Reply