Ecco l’Agnello!

Il giorno seguente, Giovanni vide Gesù che veniva verso di lui e disse: «Ecco l’Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo! (Giovanni 1:29)

Quando c’era il tempio, centinaia di migliaia di persone si riversavano a Gerusalemme per acquistare agnelli da sacrificare. Secondo le istruzioni di Dio, gli animali dovevano essere senza difetto. Qualche giorno prima della Pasqua, gli agnelli venivano portati in città in modo che i leviti li esaminassero scrupolosamente, certificando l’assenza d’impurità e malattie.

I sacerdoti separavano gli agnelli immacolati da quelli non adatti, affinché il comandamento di Dio fosse rigorosamente onorato. Sul monte del tempio, ogni capofamiglia comunicava al sacerdote il numero dei componenti della sua casa. Il sacerdote quindi esaminava il gregge per trovare un agnello adatto per il bisogno di ogni famiglia. Una volta individuato quello giusto, l’avrebbe indicato, proclamando: “Ecco l’agnello!”

Nella pienezza dei tempi, il Padre ha provveduto l’Agnello da offrire per provvedere la salvezza all’intera umanità e permettere ad ogni credente di essere salvato per mezzo di Lui.

Ecco perché Giovanni fece questa dichiarazione meravigliosa nel vedere Gesù: “Ecco l’Agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo!” Additò a Cristo come l’unico vero ed efficace sacrificio per i peccati dell’umanità; anche per i tuoi. Accettalo e il tuo cuore avrà certezza di perdono e di vita eterna.

Leave a Reply