Il mio piccolo mondo

O Eterno, il mio cuore non è orgoglioso e i miei occhi non sono alteri, e non mi occupo di cose troppo grandi e troppo alte per me. (Salmi 131:1)

Le cose grandi mi fanno paura per la loro immensità, l’erba dei campi mi rende felice, un fiore che nasce ai margini di un viottolo di campagna mi fa comprendere la Tua gloria. Ogni cosa che Tu hai creato, Signore, è bella e vorrei gridarne il grande valore ai quattro venti.

Si, Signore, mantienimi umile e mansueto, affinché posso godere di quelle meraviglie che nella superbia calpesterei, perché possa continuare a dire: “Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai savi e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli” (Matteo 11:25).

Signore, il segno della tua grazia è nei colori, nei profumi, nei sapori. Ogni cosa creata testimonia al mio cuore del tuo amore per me. Provo a pensare al luogo in cui mi porterai nel giorni in cui mi dirai: “Vieni, benedetto del Padre mio!” e desidero vederti per dirti semplicemente: “Grazie Signore”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.