Immensità dell’amore divino

Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. (Giovanni 3:16)

In venti secoli l’uomo non ha esaurito la ricchezza del termine “tanto” che descrive l’amore di Dio, né ha raggiunto i limiti dell’espressione “chiunque”, così vasta da inglobare il mondo intero e così personale da comprendere anche te e me. Che straordinaria verità!

Il nostro Signore ama ognuno di noi individualemnte così com’è, e così tanto da avere sacrificato quello che ha di più caro, Suo Figlio, Gesù Cristo, morto per i nostri peccati.

Sperimentare personalmente l’amore di Colui che ha concepito e creato l’universo è la più grande scoperta che un uomo possa fare. Ma avere coscienza di quest’amore e rifiutarlo è il più grande peccato che l’uomo possa commettere.

Se infatti la parola pronunziata per mezzo degli angeli fu ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, come scamperemo noi, se trascuriamo una così grande salvezza? (Ebrei 2:2-3)

Domanda a cui l’amore di Dio, per quanto sia grande, non può dare nessuna risposta! Sta ad ognuno di noi scegliere tra la vita eterna ed il giudizio eterno. Scegli la vita! Dio te la offre: basta accettarla per poter dire con la Sacra Scrittura:

Giustificati dunque per fede, abbiamo pace presso Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore, per mezzo del quale abbiamo anche avuto, mediante la fede, l’accesso a questa grazia nella quale stiamo saldi e ci vantiamo nella speranza della gloria di Dio. (Romani 5:1-2)

Leave a Reply