In un solaio

Poiché, quanto sono alti i cieli al di sopra della terra, tanto è grande la sua benignità verso quelli che lo temono. Quanto è lontano il levante dal ponente, tanto ha egli allontanato da noi le nostre colpe. (Salmi 103:11-12)

Martina aveva ricevuto un’educazione cristiana, eppure conduceva una vita mondana. Vent’anni di esistenza senza Dio, vent’anni di vita sciupata. Ella conobbe l’adulterio, il divorzio e perfino la prigione.

Ma ecco che un giorno, in un solaio trovò una Bibbia. Non aveva affatto l’intenzione di cercare Dio, ma, certo è che Lui la cercava. Martina aprì il Libro a caso e lesse: «Guai ai figli ribelli, dice l’Eterno, che fanno progetti che non vengono da me, che contraggono alleanze ma senza il mio Spirito, per accumulare peccato su peccato» (Isaia 30:1).

Era proprio quella la sua storia. Continuò: «Nel tornare a me e nel riposare in me sarete salvati; nella calma e nella fiducia sarà la vostra forza» (Isaia 30:15).

Tutto il suo essere gridava in lei: Si, Signore, lo voglio”. Proseguì la sua lettura: «Egli ti farà certamente grazia, udendo la voce del tuo grido; appena udirà, ti risponderà» (Isaia 30:19).

Martina si fermò per rileggere queste parole straordinarie e, in quel solaio, elle ricevette il perdono che Dio accorda a tutti coloro che si pentono e confidano in Gesù Cristo. Il perdono di Dio!

Leave a Reply