La nuova nascita

Gesù gli rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio». (Giovanni 3:3)

Per coloro che non hanno conoscenza del linguaggio biblico, questo verso può sembrare strano, però è uno dei principi basilari dell’Evangelo.

Questo versetto è tratto da un discorso tra Gesù e Nicodemo, un dottore della legge, il quale desiderava conoscere la verità. Sono le prime parole con le quali Gesù inizia a discorrere con lui. La nuova nascita è l’inizio di un percorso che conduce direttamente nel Regno di Dio.

A tali parole Nicodemo resta perplesso, e forse anche tu ti chiederai come è possibile che ciò avvenga. La replica di quell’uomo potrebbe essere benissimo la tua: “Come può un uomo nascere quando è già vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e nascere?” (Giovanni 3:4).

Evidentemente non era questo che il Maestro intendeva dire. E infatti, lo invita a non meravigliarsi delle parole appena udite, i ragionamenti di Dio sono ben diversi da quelli degli uomini, il linguaggio di Gesù è diverso dal nostro.

Tu cosa avresti replicato alle parole di Gesù? Quale significato avresti dato al Suo parlare?

Gesù rispose: «In verità, in verità ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne, è carne; e quello che è nato dallo Spirito, è spirito. (Giovanni 3:5-6)

Gesù, parlando in questo modo, voleva far comprendere a Nicodemo che la vecchia natura dell’uomo, quella che discendeva da Adamo non può migliorare. Per quanti sforzi facciamo per migliorare, la tendenza al peccato è sempre in noi, pronta ad emergere in qualsiasi momento.

Soltanto attraverso l’intervento divino potremo esserGli graditi, soltanto accettando per fede quanto riportato nella Bibbia otterremo salvezza, soltanto attraverso il sacrificio di Cristo Gesù entreremo nel Regno del Padre. Potremo seguire tutti i rituali religiosi e andare ovunque, ma se non nasciamo di nuovo saremo lontanissimi dal piacere a Dio.

Quello che Egli vuole è un cuore sincero, il cui unico obiettivo è di obbedire ai suoi insegnamenti. Pensi che andando a destra o a manca il Signore possa approvarti maggiormente? Pensi che il tuo agire, i tuoi buoni sentimenti siano sufficienti per ottenere la salvezza eterna? Se così fosse, Gesù non avrebbe risposto in tal modo a Nicodemo!

Egli ha voluto invece, mettere in risalto che da soli e soltanto con le nostre opere non siamo in grado di entrare nel Suo Regno. Sei nato di nuovo? Hai donato il tuo cuore interamente al Signore? Prega e Dio non mancherà di risponderti!

Leave a Reply