La Parola eterna

Poiché ogni carne è come l’erba ed ogni gloria d’uomo è come il fiore dell’erba; l’erba si secca e il fiore cade, ma la parola del Signore rimane in eterno; e questa è la parola che vi è stata annunziata. (1 Pietro 1:24-25)

Il chiostro dell’abbazia di Saint-Pierre di Moisac, nel sud della Francia, nel corso dei secoli è stato oggetto di attacchi e saccheggi. Visitandolo possiamo ancora ammirare delle scritture che illustrano scene bibliche; nel loro insieme sono state definite “una Bibbia aperta”. Ma guardandole è difficile recepirne il messaggio.

Ringraziamo Dio che ha vegliato affinché la Sua Parola scritta, la Bibbia, sia stata conservata fino a noi. Nonostante tutti gli sforzi dell’uomo per distruggerla, ha attraversato i secoli ed è rimasta intatta. Leggendola e ascoltandola, noi riceviamo il suo messaggio con chiarezza. Essa è rimasta un seme vivente e permanente, il cui germoglio di vita produce la fede.

La fede dunque viene dall’udire, e l’udire viene dalla parola di Dio. (Romani 10:17)

Ancora oggi, come agli albori del cristianesimo, il messaggio immutabile della Bibbia porta la salvezza a tutti quelli che lo accettano. La nuova vita che trasmette è altrettanto permanente della Parola stessa. Il credente rigenerato è passato dalla morte alla vita, una vita che la morte non può colpire e che non avrà mai fine.

Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chiunque crede in me, anche se dovesse morire, vivrà. E chiunque vive e crede in me, non morrà mai in eterno. Credi tu questo?». (Giovanni 11:25-26)

Rimaniamo attaccati a questa Parola eterna! Non lasciamoci sedurre da satana che cerca da sempre di insinuare dei dubbi riguardo ad essa, o di indebolirne l’importanza nei nostri cuori. Impegniamoci ad essere di quelli che ascoltano la Parola di Dio e la mettono in pratica.

Or avvenne che, mentre egli diceva queste cose, una donna della folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e le mammelle che ti hanno allattato». Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che odono la parola di Dio e l’osservano». (Luca 11:27-28)

In verità vi dico che questa generazione non passerà, finché tutte queste cose non siano avvenute. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno». (Matteo 24:34-35)

Leave a Reply