Non più condannati

Ora dunque non vi è alcuna condanna per coloro che sono in Cristo Gesù, i quali non camminano secondo la carne ma secondo lo Spirito, perché la legge dello Spirito della vita in Cristo Gesù mi ha liberato dalla legge del peccato e della morte. Infatti ciò che era impossibile alla legge, in quanto era senza forza a motivo della carne, Dio, mandando il proprio Figlio in carne simile a quella del peccato e a motivo del peccato, ha condannato il peccato nella carne, affinché la giustizia della legge si adempia in noi che non camminiamo secondo la carne, ma secondo lo Spirito. (Romani 8:1-4)

L’apostolo ha ampiamente dimostrato che, rispetto ai criteri di giustizia stabiliti, a causa del peccato che contamina tutta la nostra natura, non c’è al mondo una sola creatura umana accettabile agli occhi di Dio. Una giusta sentenza di condanna accomuna tutti i discendenti di Adamo.

Infatti il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore. (Romani 6:23)

E’ proprio in questo contesto che risuona il gioioso annuncio di ciò che Dio ha realizzato in Cristo.

Infatti ciò che era impossibile alla legge, in quanto era senza forza a motivo della carne, Dio, mandando il proprio Figlio in carne simile a quella del peccato e a motivo del peccato, ha condannato il peccato nella carne, affinché la giustizia della legge si adempia in noi che non camminiamo secondo la carne, ma secondo lo Spirito. (Romani 8:3-4)

I nostri peccati ci condannerebbero se non ci fossimo affidati a Cristo, se Cristo non si fosse offerto come nostro garante. Ora, però, quand’anche il nostro cuore o il mondo intero ci condannasse, quand’anche satana ci accusasse, possiamo presentare un attestato incontestabile, firmato e controfirmato, di completa assoluzione che, grazie a Cristo, ci dichiara giusti.

Non c’è più nulla ora che possa essere portato a nostra condanna. La nostra colpevolezza e ciò che dovevamo per essa è stata trasferita a Cristo, il sangue da Lui versato è garanzia della nostra redenzione e giustificazione.

Coloro che hanno affidato la loro vita a Cristo,non si conducono più secondo le inclinazioni della loro natura corrotta “la carne”, ma secondo le nuove aspirazioni create in loro dallo Spirito Santo e dalla Parola di Dio. Fanno di Cristo la loro guida, vanno nella direzione da Lui indicata e si lasciano influenzare da Lui solo sapendo che il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.