Per sentino dire

E molti di più credettero a motivo della sua parola. Ed essi dicevano alla donna: «Non è più a motivo delle tue parole che noi crediamo, ma perché noi stessi abbiamo udito e sappiamo che costui è veramente il Cristo, il Salvatore del mondo». (Giovanni 4:41-42)

Marta conduceva una bella vita: aveva una bella famiglia, un buon lavoro, un marito che l’amava. Sentiva parlare spesso di Gesù nella sua famiglia, di come grazie a Lui la vita dei suoi famigliari era cambiata. Alcuni erano stati guariti da infermità fisiche, altri da infermità mentali come la depressione, altri erano usciti dal tunnel della droga e dell’alcool.

Era riconoscente a Dio per tuto questo, ma non abbastanza da donarGli la sua vita. Un giorno però qualcosa cambiò: la sua vita iniziò ad andarle stretta. Sentiva di avere troppe responsabilità: la casa, il lavoro, i figli, il marito che sembrava non rivolgerle più le stesse attenzioni di un tempo. Così finì per passare notti insonni a piangere e progettare un piano di fuga.

Pensieri non molto nobili come il tradimento, l’abbandono e la separazione iniziarono a sfiorarle la mente, come se questa fosse stata davvero la soluzione a tutti i suoi problemi.

Dopo qualche anno però, Marta conduce la stessa vita di prima: lavoro, casa, figli e lo stesso marito, ma ora la sua vita ha qualcosa in più e cioè l’immenso amore per Gesù. Ora Marta non crede più in Lui solo per le cose che ha sentito fare per gli altri, ma per quello che Cristo ha fatto nella sua vita, salvandola dal fallimento e dal baratro, ha realizzato che Egli è l’unico Salvatore della sua vita!

Leave a Reply