Quelli che passavano

E coloro che passavano lì vicino lo ingiuriavano, scuotendo il capo e dicendo: «Eh, tu che distruggi il tempio e in tre giorni lo riedifichi, salva te stesso e scendi giù dalla croce!». (Marco 15:29-30)

E’ facile criticare l’insensibilità e la crudeltà di quanti passavano vicino alla croce di Gesù insultandoLo e schernendoLo. Purtroppo, sostanzialmente, molte persone fanno lo stesso ai giorni nostri. Potremmo dividerle in tre categorie.

Ci sono quelli che vogliono una croce senza Cristo. E’ possibile venerare un simbolo senza il Salvatore. Alcuni possono stringere tra le dita una piccola croce, senza rendersi conto che sia quell’emblema sia i loro sacrifici non potranno espiare alcun peccato. Soltanto Cristo redime la nostra anima con il Suo prezioso sangue.

Ci sono quelli che vogliono un Cristo senza la croce. Vogliono un conquistatore, non un Agnello immolato. Essi gridano, come quei passanti: “Scendi giù dalla croce!”.

Molti desiderano un buon esempio, un grande insegnante o un conquistatore. Essi disprezzano l’Evangelo che dichiara la giustificazione e la santificazione mediante la fede in Colui che ha sparso il Suo sangue sulla croce.

Infine, ci sono quelli che non vogliono né Cristo, né la croce. Rimangono del tutto insensibili davanti alla Sua sofferenza e non si pentono dei peccati che Egli ha portato per loro.

Ti riconosci in una di queste categorie?

Leave a Reply