Saper chiedere

E Dio gli disse: «Poiché tu hai domandato questo, e non hai chiesto per te lunga vita, né ricchezze, né la morte dei tuoi nemici, ma hai chiesto intelligenza per poter discernere ciò che è giusto, ecco, io faccio come tu hai detto; e ti do un cuore saggio e intelligente: nessuno è stato simile a te nel passato, e nessuno sarà simile a te in futuro. (1 Re 3:11-12)

Se Gesù ti domandasse “cosa vuoi che io ti conceda?”. tu che cosa risponderesti? E’ importante analizzare che cosa è più importante per noi. Salomone seppe chiedere la cosa giusta, e cioè un cuore saggio per discernere il bene dal male, affinché potesse governare giustamente il popolo di Dio.

Ricordiamo che Salomone era molto giovane quando cominciò a regnare, e alla domanda del Signore avrebbe potuto chiedere mille altre cose, considerando appunto la sua giovane età. Ma non fu così, pensò prima di tutto ad essere un re saggio, giusto, e la richiesta piacque a Dio. Il Signore lo esaudì, ma oltre alla sua richiesta gli aggiunse ricchezza, gloria e fama, tanta, per cui ancora oggi egli è ricordato. I beni che ricevette furono tanti e tali che dopo di Lui non ce ne fu un altro uguale.

Sappiamo bene che tutta la ricchezza di questo mondo non può donarci la vera felicità se non siamo in comunione con Gesù. Il Signore ci concede ciò che ci serve, per i nostri bisogni materiali, ma essi, non devono occupare la parte più importante del nostro cuore. Nel chiedere un cuore saggio e puro per affrontare ogni circostanza consiste la vera felicità!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *