Un pugno alzato

Anche voi, che un tempo eravate estranei e nemici a causa dei vostri pensieri e delle vostre opere malvagie, ora egli vi ha riconciliati nel corpo della sua carne, per mezzo della sua morte, per farvi comparire davanti a sé santi, senza difetto e irreprensibili, se appunto perseverate nella fede, fondati e saldi e senza lasciarvi smuovere dalla speranza del vangelo che avete ascoltato, il quale è stato predicato a ogni creatura sotto il cielo e di cui io, Paolo, sono diventato servitore. (Colossesi 1:21-23)

L’imperatore Giuliano regnò sull’Impero Romano dal 360 al 363. E’ chiamato l’apostata perché abbandonò il cristianesimo e tornò al paganesimo. Rinnegare la sua educazione cristiana per ritornare all’idolatria pagana era dichiarare pubblicamente guerra a Dio.

Nel 363, all’età di 32 anni, fu colpito a morte durante un combattimento, si dice che abbia gridato, col pugno alzato verso il cielo: “Hai vinto, Galileo!” E così morì, con uno spirito di ribellione aperto contro Gesù Cristo.

Forse anche tu sei in guerra con Dio, più o meno dichiaratamente. Forse non hai accettato il verdetto della Sua Parola che afferma che ogni uomo è peccatore, e sei ancora ostile a Dio benché Suo Figlio Gesù Cristo sia venuto sulla terra con lo scopo di riconciliarti con Lui.

Dio è pronto a perdonare l’atteggiamento più violento nei suoi confronti. Gesù Cristo non ha forse chiesto al Padre di estendere il Suo perdono anche a quelli che lo stavano crocifiggendo?

Se finora hai sentito dell’amarezza contro Dio, ma accetti di inchinarti davanti a Lui, di ritrarre quel “pugno”, di far tacere i sentimenti di ribellione, all’istante Egli ti apparirà come il Dio di pace, che dà una pace completa e definitiva a chi si avvicina a Lui. Questa pace è stata fatta da Gesù crocifisso: Dio ha inflitto a Lui il castigo che la nostra ribellione meritava.

Non rifiutare questo piano di riconciliazione che ha la sorgente nel cuore di Dio che ti ama!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *