Quel che conta davvero

Sì, l’uomo va attorno come un’ombra; sì, invano si affaticano tutti e accumulano beni senza sapere chi li raccoglierà! (Salmi 39:6)

Il salmista esprime un importante concetto spirituale: vanità non è soltanto ciò che è vuoto, illusorio o inutile, ma ciò che passa e non dura. Ci sono cose utili, ma certamente non ci seguiranno nell’aldilà. Ci sono altre cose, poi, che assorbono tanto la nostra mente quanto le nostre energie, e ci distraggono dall’applicarci nella dovuta misura alla sorte eterna della nostra anima.

Non basta, quindi, capire se quel che godiamo è lecito o se dura per tutta l’esistenza terrena: occorre confrontarlo con la dimensione eterna!

Il ricco, sapiente e potente Salomone, seppure durante la sua vita ebbe tutto ciò che desiderava, dichiarò che tutto era vanità, cioè che tutte le cose, senza Dio, non superano il limite del tempo né procurano il sommo bene. Quello che è importante nella vita è discernere la priorità.

Ma cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno sopraggiunte. (Matteo 6:33)

Il credente sarà grato a Dio per ogni cosa ricevuta, tra cui i beni materiali, ma sarà ancor più riconoscente della vita eterna, il sommo bene donatoci grazie al prezioso e mirabile sacrificio di Gesù Cristo.

Leave a Reply