Sapere a chi chiedere

In verità, in verità vi dico che chi crede in me farà anch’egli le opere che faccio io, e ne farà di maggiori, perché io me ne vado al Padre; e quello che chiederete nel mio nome, lo farò; affinché il Padre sia glorificato nel Figlio. (Giovanni 14:12-13)

Quando preghi e fai delle richieste che possono essere ascoltate soltanto dall’Alto, a chi ti rivolgi? Sei sicuro di sapere bene a chi rivolgerti?

Nell’Evangelo di Giovanni, Gesù dice più volte, e in diversi capitoli che richieste fatte in preghiera andrebbero concluse nel nome di Gesù. E questo per una ragione che il Maestro stesso spiega. Egli, attraverso il Suo sacrificio, riconcilia l’uomo con Dio, affinché avessimo pace con Lui.

Egli ha dato la Sua vita affinché i nostri peccati fossero espiati. Nessun altro ha fatto questo per noi. Ecco perché qualsiasi nostra richiesta deve essere fatta nel nome di Gesù. Nel Suo nome abbiamo vita eterna, nel Suo nome possiamo ottenere salvezza, guarigione, conforto, amore.

E’ il nome più potente al mondo! Nel Suo nome si sono combattute guerre “sante”, sono avvenute persecuzioni, torture, omicidi. Il nome del Signore è stato strumentalizzato dagli uomini a loro piacimento, ma oggi Gesù stesso ci invita ad usarlo per l’unico scopo per il quale è stato dato, affinché le nostre preghiere siano esaudite!